Coaching

Cosa fa il coach

Il coach accompagna la persona  a riconoscere le proprie potenzialità perché possano essere utilizzate come vere e proprie risorse per affrontare al meglio le avversità. Ognuno di noi ha dentro di sé la creatività e le risorse necessarie per raggiungere gli obbiettivi che si è prefissato; il compito del coach è quello di accompagnare il coachee in un percorso volto a scoprire tali potenzialità e renderle chiare, allo scopo di far emergere dalla persone stessa soluzioni e strategie per raggiungere l’obbiettivo, stimolandolo autonomia e responsabilità nei confronti dell’azione, affinché la “meta” prefissata si concretizzi e porti al miglioramento della propria vita. Si tratta quindi un percorso di consapevolezza, crescita e responsabilità verso un cambiamento scelto.

A chi è rivolto il coaching

Il coaching è rivolto a chi vuole aumentare le proprie performance, migliorare la soddisfazione, aggiustare il tiro in qualsiasi campo della vita; il coaching è adatto a chi è insoddisfatto o non ha chiarezza riguardo alle scelte da compiere, a chi non ha ancora identificato le proprie potenzialità o non sa come utilizzarle, a chi è desideroso di conoscersi meglio e di organizzare efficacemente le proprie risorse per ottenere risultati soddisfacenti e concreti. Il coach non è un consulente, non è un psicologo e neanche uno psicoterapeuta. Il coach non ha soluzioni, non insegna e non ha strategie da proporre; è invece rivolto alla positività e alla creatività, e porta il cliente a sviluppare e valorizzare le proprie potenzialità.

 

© Copyright 2016 - chiarasighel.it by AntonellaM