Counselor

Il counselor

Il Counselling consiste in una relazione di aiuto in cui un Counselor aiuta il cliente a ritrovare le proprie capacità per affrontare problemi riscontrati.

Il Counselor aiuta la persona a risolvere e a gestire tematiche alle quali non si riescono a fornire soluzioni autonomamente. Il Counselor aiuta il cliente ad orientare e sviluppare le proprie potenzialità, promuovendo atteggiamenti attivi, propositivi e selettivi che aiutano a prendere decisioni maturate attraverso il dialogo e l’interazione.

Cosa non è

Evidenti disturbi mentali di natura patologica non sono di competenza del Counselor; per questo motivo la distinzione va fatta in base alla natura del disagio del cliente. Il Counselling non è infatti centrato sulla patologia bensì sul benessere, e promuove atteggiamenti positivi, comportamenti e relazioni che favoriscono crescita e sviluppo personale.

Cos'è

L’intervento di counselling mira a ristabilire una connessione anzitutto tra il cliente e se stesso, i suoi veri obiettivi, la sua spiritualità, la sua parte profonda ed intuitiva, e in seguito migliorare la relazione con l’ambiente circostante, i membri della sua comunità e con la Natura.

Si tratta di riportare la persona alla sua integritas, cioè alla sua interezza e completezza. Un individuo completo è sano, in buona salute, creativo e felice di vivere, e si trasforma in una forza e un riferimento per gli altri, essendo diventato flusso vitale, vita e amore. Un individuo felice non cerca più di diventare quello che crede di dover diventare, o di essere come gli altri vorrebbero: è semplicemente se stesso!

Il compito del counselling è facilitare il ritorno alla verità, all’Essenza, alla propria vera natura.

Qualunque  disagio, in ambito familiare, relazionale, lavorativo, sociale, fisico-esistenziale, può essere approcciato e risolto con il Counselling.

Il counselling si basa sull’osservazione profonda, la presenza, l’attenzione, l’intuizione, la creatività e su una comunicazione a più livelli (verbale, non verbale e meta-verbale) e utilizza una comunicazione non violenta per interagire. Il Counselling facilita le prese di coscienza, l’espansione della consapevolezza della coscienza personale; utilizza e fornisce strumenti per rafforzare il nuovo stato di consapevolezza e la interconnessione con i vari livelli dell’essere: dalla maieutica, meditazione e visualizzazione alla trasformazione delle credenze, del respiro e della simbologia del corpo.

Il Counselor ha una funziona di guida durante il processo, in modo tale che sia il cliente stesso a scoprire quale è la soluzione migliore per se stesso. L’approccio è caratterizzato da empatia, gentilezza e delicatezza, non è direttivo e non pone etichette sul paziente. L’umiltà del counselor è fondamentale per riconoscere che sia il successo che gli ostacoli non dipendono soltanto dalla persona.

In conclusione, il Counselling si rivela un percorso esistenziale e spirituale che tende all’unità tra corpo, mente e spirito. Il suo scopo è di risvegliare il potenziale creativo insito in ogni essere umano e la sua capacità di amare. Un senso di benessere, la gioia, l’energia vitale sono gli effetti che possono derivare da un buon percorso di Counselling.

Le caratteristiche del counselling:

VIGILANZACOMPRENSIONECONNESSIONERINNOVAMENTO ORDINEAMOREENTUSIASMOSERVIZIO ARMONIACREATIVITÀPRESENZA RISPETTOGIOIA

© Copyright 2016 - chiarasighel.it by AntonellaM